Bluengineering srl | OMRON, Italia

Login

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Registrati

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Grazie per aver effettuato la registrazione al sito Omron

Un messaggio e-mail per completare la creazione dell'account è stato inviato a

Torna al sito web

ottieni l'accesso diretto

Inserisci di seguito i tuoi dati e avrai accesso diretto ai contenuti di questa pagina

Text error notification

Text error notification

Checkbox error notification

Checkbox error notification

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Grazie per aver mostrato interesse nei confronti della nostra azienda

Ora potrai accedere a Bluengineering srl

Un messaggio e-mail di conferma è stato inviato a

Passa alla pagina

Effettua il oppure ottieni l'accesso diretto per scaricare questo documento

Bluengineering srl

Chi è Bluengineering s.r.l.

Bluengineering srl progetta e sviluppa soluzioni di automazione industriale, controllo del processo produttivo e data base management. E’ particolarmente attiva nelle automazioni rivolte all’industria ceramica della produzione delle piastrelle.

Specializzata nei processi di dosaggio di polveri e liquidi, nella ristrutturazione di automazioni datate, e per alcune soluzioni particolari sviluppa in proprio macchine dedicate.

Applicazione

Una di queste macchine è il Color Jet 2.0, una macchina dedicata alla colorazione “in vena” delle barbottine ceramiche. Questa metodologia di colorazione definita “in vena” prevede di iniettare il colorante dosato, direttamente nella tubazione che alimenta, con la barbottina in pressione, l’atomizzatore. Il dosaggio è realizzato “secco su secco”, tenendo conto dei vari parametri chimici e fisici della barbottina base e del colorante liquido. La macchina Color Jet 2.0 può realizzare sia colorazioni a tinta unita, che prodotti “sale e pepe, pronti da stoccare nei silo di alimentazione delle presse. Il sistema Color Jet è già in funzione presso alcune ceramiche italiane ed importanti realtà produttive della Francia, degli Emirati Arabi, del Bangladesh e della Corea del sud.

L’obiettivo

L’obiettivo è quello di fornire ai nostri clienti un sistema di colorazione delle barbottine base affidabile, preciso e flessibile, adatto per produrre anche piccoli lotti di polvere atomizzata colorata ad umido, o prodotti “sale e pepe” pronti per la pressatura. Con questo sistema inoltre si riducono sensibilmente i tempi improduttivi dovuti alla pulizia delle vasche e delle tubazioni di trasporto delle barbottine colorate, propri dei sistemi di colorazione in vasca.

La soluzione

Il sistema Color Jet 2.0 prevede di misurare, tramite misuratore di massa, la quantità in secco di barbottina base diretta verso l’atomizzatore, e di iniettare, all’interno della tubazione di mandata, da uno a sei coloranti liquidi provenienti dalla macchina, anch’essi dosati in secco tramite misuratori di massa.

Le pompe dosatrici sono state progettate e costruite da Bluengineering e sono in grado di dosare i coloranti fino ad una pressione di 35 bar.

La macchina è controllata da un PLC Omron della serie NX, collegato in rete Ethercat agli inverter che azionano le pompe dosatrici, ed in rete Ethernet al PC industriale Omron NYB, appositamente programmato per la supervisione del processo.

La macchina può essere configurata da un minimo di due ad un massimo di sei pompe dosatrici, in grado di lavorare in sequenza ed in parallelo.

Il pacchetto software Blu Jet Dosing v2.0, non solo permette all’operatore di comandare il processo tenendo sotto controllo in tempo reale i consumi (memorizzati negli appositi database) e tutte le variabili in gioco ma fornisce anche un valido aiuto nella preparazione degli sciroppi colorati indicando in che modo prepararli e a che densità finale li si dovrà portare al fine di ottenere il massimo possibile dal sistema. Tutti i dati di processo ed i report dei consumi sono memorizzati su Data Base SQL Server, e disponibili per il sistema gestionale aziendale del cliente finale.

Nell’immagine è raffigurata una macchina Color Jet 2.0 a 2 pompe dosatrici.

Applicazione - Tracciabilità 4.0 con il cobot OMRON TM

Questa demo realizzata all’interno degli stabilimenti del Gruppo Romani mostra come utilizzare un Cobot per effettuare l’etichettatura intelligente su tutti i formati di prodotto in uscita dallo stabilimento.

L’applicazione, realizzata da Bluengineering, società specializzata nel controllo di processo nell’industria della ceramica, sfrutta un Cobot TM5 di OMRON con uno sbraccio di 700 mm istruito in pochi minuti definendo manualmente i punti di presa, quelli di passaggio e quelli di deposito. L’obiettivo è dichiarato: consentire l’applicazione delle etichette indifferentemente su uno dei quattro lati frontali del collo in uscita, gestendo i cambi formati in maniera rapida, senza cioè ricorrere a complesse operazioni di attrezzaggio.

In linea più generale, il Cobot svolge buona parte delle operazioni ripetitive un tempo demandate all’uomo, che ora può dedicarsi ad attività a maggior valore aggiunto, anche in prossimità all’impianto. La natura collaborativa permette infatti al Cobot di lavorare in sicurezza anche in presenza di personale. Nello specifico, ciò è reso possibile dall’integrazione nativa di alcune funzionalità di monitoraggio per vincolare in maniera dinamica la forza e la pressione da esercitare in prossimità dell’operatore. Il Cobot, di fatto, può essere programmato per arrestarsi o valutare tutte le possibili interazioni in cui limitare la sua azione affinché un contatto accidentale con l’uomo non diventi pericoloso.

La presenza del sistema di visione integrato sul robot permette di effettuare la lettura dei codici (a barre o QR), il controllo del corretto posizionamento, nonché la tracciatura e la verifica del collo. Tutti i dati vengono inviati e gestiti centralmente da un PLC OMRON NX102 collegato al MES e al gestionale per la supervisione integrata di tutto il ciclo produttivo in tempo reale. A terminale l’operatore può vedere lo stato della produzione, i lotti in transito, il numero, la velocità e la modalità di etichette da stampare e da applicare.

Nel complesso, l’utilizzo di un cobot OMRON per le operazioni di etichettatura vuole essere una soluzione più versatile, più continua e più efficiente per tutte le aziende che al di là della velocità devono confrontarsi con la diversificazione dei formati prodotto: la riduzione dei tempi morti dovuti al cambio formato può arrivare fino al 70% dei tempi rispetto a un tradizionale sistema ad assi meccanici. Il tutto nella massima sicurezza.