Trionfa Daniele Zerbini all'undicesima edizione dello Smart Project | Omron, Italia

Login

Please use more than 6 characters. Forgot your password? Click here to reset.

Modifica password

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Registrati

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Grazie per aver effettuato la registrazione al sito Omron

Un messaggio e-mail per completare la creazione dell'account è stato inviato a

Torna al sito web

ottieni l'accesso diretto

Inserisci di seguito i tuoi dati e avrai accesso diretto ai contenuti di questa pagina

Text error notification

Text error notification

Checkbox error notification

Checkbox error notification

Purtroppo abbiamo problemi tecnici. Il tuo modulo non è stato ricevuto correttamente. Ci scusiamo per l'inconveniete e ti chiediamo per favore di riprovare più tardi.

Download

Grazie per aver mostrato interesse nei confronti della nostra azienda

Ora potrai accedere a Trionfa Daniele Zerbini all'undicesima edizione dello Smart Project

Un messaggio e-mail di conferma è stato inviato a

Passa alla pagina

Effettua il oppure ottieni l'accesso diretto per scaricare questo documento

Trionfa Daniele Zerbini all'undicesima edizione dello Smart Project

Già recordman lo scorso anno per aver concluso la prova d’esame in soli 16 minuti, Daniele Zerbini dell’IIS Cristoforo Marzoli di Palazzolo sull’Oglio (BS) si è aggiudicato il primo posto del Trofeo Smart Project 2018.

Al secondo posto della competizione organizzata annualmente da Omron per gli studenti del 4° e 5° anno delle scuole secondarie di secondo grado, si è piazzato Tommaso Mancini dell’ITTS Fedi Fermi di Pistoia e al terzo Luca Nardi dell’ITIS Enrico Fermi di Bassano del Grappa (VI).

L’esposizione dei progetti e la premiazione si sono svolte, come è ormai tradizione, a Roma, nella Sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, alla presenza dei funzionari MIUR Carmela Palumbo della Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, Rosa Di Pasquale, Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione e Fabrizio Proietti, Dirigente Organizzazione generale dell’istruzione e autonomia scolastica

Studenti, professori, dirigenti scolastici, stampa si sono ritrovati nella storica Sala per assistere alle esposizioni dei lavori e alla premiazione. Dieci i progetti selezionati per la finale, ripartiti nelle due categorie: “Esperti” e “Promesse” in base all’esperienza maturata dal docente nella competizione.

Esperti e Promesse

Nella categoria “Promesse” – riservata a chi partecipa per le prime due volte al torneo – si è aggiudicato il primo posto il prof. Giuseppe Trimarchi con il progetto Virtual PLC mentre il secondo posto è stato conquistato dal prof. Paolo Coppola con il progetto Sistema automatizzato di collaudo e stoccaggio batterie.
Entrambi i docenti lavorano presso l’IIS Benedetto Castelli di Brescia.

Nella categoria “Esperti”, ha primeggiato il prof. Rocco Potenza dell’IIS Marzoli di Palazzolo sull’Oglio (BS) con il progetto We Print Buildings, mentre al secondo posto si è piazzato il prof. Roberto Biasci dell’ISIS Domenico Zaccagna di Avenza di Carrara (MS) per il progetto Automatic Water Conditioning System.

Doppia doppietta, quindi, dell’IIS Marzoli, che porta a casa i premi come miglior studente e miglior docente esperto e dell’IIS Castelli, che conquista l’intera categoria Promesse con i due migliori docenti.

Quest’anno i migliori comunicatori, a detta della giuria di giornalisti presenti, sono stati Alessandro Bettoni e Karim Boudarraja, anch’essi dell’ IIS Castelli.
Per la categoria scuole, infine, i premi sono andati all’IIS C. Marzoli, primo classificato come lo scorso anno, seguito dall’ITTS Fedi Fermi, secondo e dall’IIS Castelli, terzo.

Guarda tutte le foto dell'evento

Google+ | Le foto dell'evento

Che cos’è lo Smart Project

Giunto quest’anno alla sua undicesima edizione, il Trofeo Smart Project Omron nasce con l’obiettivo di avvicinare le scuole tecniche e professionali al mondo dell’automazione industriale, in accordo con le direttive ministeriali che promuovono gli interventi di valorizzazione dell’istruzione e delle eccellenze.

L’iniziativa, patrocinata dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), è aperta agli studenti delle classi quarte e quinte di tutte le scuole secondarie di secondo grado, supportati dal coordinamento dei rispettivi docenti.
Tutti i progetti di automazione industriale in concorso sono stati sviluppati utilizzando gli strumenti software che Omron mette a disposizione gratuitamente per le scuole.